Palagiano (TA) - Tel. 3347463283

La pineta è in sé per sé un paesaggio naturalistico molto interessante. Della ricchissima flora fanno parte i numerosissimi pini d’Aleppo, tra cui uno di essi vanta il primato di primo d’Europa, con i suoi 300 anni d’età. Ha 3,90 m di circonferenza per 20 di altezza.

Per quanto riguarda la fauna, invece, è possibile ammirare varie specie: Particolare citazione merita la Lontra (Lutra lutra), ancora presente negli alveoli fluviali, il cui ultimo avvistamento è stato compiuto nella zona del bosco di Policoro, presso la foce del Sinni il 24 aprile 2003 dai naturalisti Francesco Cecere e Michela Maffei. Da citare, inoltre, la Tartaruga marina (Caretta caretta) che ha nidificato sulle spiagge di Policoro nei primi anni novanta, l’osservazione di un individuo di Foca monaca nel 2002 da parte degli operatori della locale Oasi del WWF e numerose specie di uccelli; tra queste ultime, si menzionano le seguenti specie presenti soprattutto durante i periodi di migrazione: Sterna zampenere (Gelochelidon nilotica), Sgarza ciuffetto (Ardeola ralloides), Avocetta (Recurvirostra avosetta), Garzetta (Egretta garzetta), Airone bianco (Egretta alba), Spatola (Platalea leucordia), Mignattaio (Plegadis falcinellus), Airone rosso (Areda purpurea), Tarabusino (Ixobrychus minutus), Cavaliere d’Italia (Himantopus himantopus), Nitticora (Nycticorax nycticorax), Ghiandaia marina (Coracis garrulus), Falco pescatore (Pandeon haliaetus), Falco di palude (Circus Aeroginosus), Albanella reale (Circus cyaneus), Albanella minore (Circus pygargus), Albanella pallida (Circus macrorus), Nibbio reale (Milvus milvus), Nibbio Bruno (Milvus migrans), Succiacapre (Caprimulgus europaeus). Nella foresta pullulano volpi e cinghiali.