Palagiano (TA) - Tel. 3347463283

MATERA

Grazie a delle gite, sarà inoltre possibile visitare posti limitrofi: i sassi di Matera, che negli ultimi decenni sono diventati una destinazione nota tra cineasti e viaggiatori che, tuttavia, spesso si avvicinano a questo magnifico luogo, senza essere completamente consapevoli di cosa rappresenti e perché nel 1993 sia stato il primo sito del sud Italia ad essere dichiarato dall’Unesco “Patrimonio Mondiale dell’Umanità”. 

TARANTO

C’è Taranto, capoluogo di provincia denominato ‘’la città dei due mari, in quanto bagnata da due mari: il Mar Grande ed il Mar Piccolo. Per la sua posizione la città è stata da sempre considerata strategicamente importante dal punto di vista commerciale e militare ed i suoi porti hanno sempre ospitato navi della Marina Militare oltre che Mercantile.

La Terra delle Gravine

Tra le zone militrofe, sarà possibile osservare il canyon di Puglia, area vastissima che comprende vari comuni.

Palagianello è il comune più piccolo della provincia, ma detiene numerose masserie storiche e un castello.

Castellaneta sorge sopra un ciglio che emerge da una delle più profonde gravine delle Murge, a 245 metri sul livello del mare. Circondata per due terzi da un’oasi protetta di oltre 400 ettari, è composta da un nucleo cittadino, una frazione marittima, Castellaneta Marina, ed una rurale denominata Guadella. Le origini di questa cittadina vengono fatte risalire al X secolo, quando i contadini si insediarono nelle locali cavità naturali per sfuggire alle incursioni piratesche. Negli anni ’20, fu resa famosa da Rodolfo Valentino, e oggi c’è un museo in suo onore. Da qualche anno, Castellaneta è diventata meta degli artisti di strada più famosi del mondo che hanno svolto bellissimi murales.

La frazione di Castellaneta Marina, nella pineta di Bosco Pineto, è una località turistica molto apprezzata, ubicata a ridosso di una costa di sabbia fine, dune ed un mare cristallino.
Il territorio, votato al turismo di qualità, presenta in zona Riva dei Tessali un prestigioso campo da golf .

Massafra è situata nell’entroterra, a nord di Taranto, nelle vicinanze di Palagiano. È solcata da una serie di gravine e di lame di origine carsica. La gravina di San Marco divide il paese in due parti collegate da ponti che affacciano su un incantevole scenario. Con il passare dei secoli nel suo territorio si sono alternati il culto pagano e quello cristiano determinando la nascita delle abitazioni in grotta e lo sviluppo della civiltà rupestre. Massafra racchiude così nel suo territorio uno dei più vasti complessi rupestri, tanto da meritare l’appellativo di “Tebaide d’Italia.

Mottola si trova su di una collina a 387 metri sopra il livello del mare, da cui è possibile dominare con lo sguardo il golfo di Taranto ed il verde delle montagne dell’alta Sila. Appena fuori porta si possono osservare i resti di importanti centri rupestri: tra i più significativi, i villaggi di Pteruscio e Casalrotto.

Laterza vanta la parte del canyon più spettacolare. Dal Medioevo la città sviluppa la produzione della famosa maiolica bianca e lucida. Le forme, le decorazioni e i colori utilizzati dai ceramisti laertini sono unici in tutta la produzione ceramica nazionale.

Altri luoghi di interesse sono Grottaglie , denominata la “città dalle molte grotte”, Altamura, nota per il pane locale, Crispiano, chiamata ‘’città delle cento masserie’’, Gioia del Colle,rinominata per il vino, i latticini, il castello e il Villaggio Azzurro e Gravina di Puglia,ricca di puli e gravine